Haniel Long La meravigliosa avventura di Cabeza de Vaca Adelphi

Pubblicato il 22/09/2018

Ho avuto la fortuna di leggere questo splendido libretto. Non so come mi è capitato sotto gli occhi e tra le mani, di una attualità sconvolgente.Mira dritto all'interiorità umana, fatta di cuore e viscere. Nel 1528 un pugno di spagnoli, scampati a una spedizione nata sotto una cattiva stella, approda sul litorale del Golfo del Messico. Uno di questi è Alvar Nunez Cabeza de Vaca. Nel corso di 8 lunghi anni egli guiderà attraverso l'intero continente due compagni e un moro in una marcia estenuane che si rivelerà ,alla fine, un viaggio salvifico. Poveri scheletri sopravvissuti a stento , privi di ogni cosa , costretti a spogliarsi di tutti i principi che vestono l'anima di un europeo - e in primo luogo della certezza che l'uomo accresce il suo potere con daga e pugnale -, si lasceranno alle spalle tutto quello che avevano imparato al di la dell'oceano e, piegati da una natura inclemente , umiliati dagli indios che li usano come bestie da soma, perverranno infine alla più totale nudità interiore. E scopriranno in sé un nuovo potere, quella forza che è al fondo di ognuno di noi  e che ci spinge a dare pur non avendo più niente da dare: diventeranno , per i nativi , quelli che guariscono. Una storia vera.

Autore Haniel Long

Titolo  La meravigliosa avventura di Cabeza de Vaca

Editore  Adelphi

Prezzo e Pagine  8.00 Euro- 67 pag.